Proxy protetto Guardian

Tale applicazione, residente su server Linux, si interpone durante la navigazione tra i PC della rete privata e i siti web consentendo un filtraggio di quanto viene scaricato al fine di bloccare eventuale software dannoso (spyware, worm, virus o altro cosiddetto “malware”). Guardian può essere impostato per impedire la navigazione su determinati siti (black-listing), o per consentire la navigazione solo su insiemi ristretti di siti (white-listing). Come tutti i proxy, Guardian può essere usato come “web accelerator” ossia può memorizzare i file e le pagine precedentemente visitate in modo da evitare di appesantire la linea con il contemporaneo scaricamento delle stesse cose risultando essere particolarmente vantaggioso per chi utilizza linee a traffico.
Confrontandolo con prodotti concorrenti si nota come Guardian offra una flessibilità nettamente superiore ai dispositivi hardware grazie alle sue maggiori possibilità di configurazione e alla sua capacità di aggiornarsi.
Guardian può essere installato di norma senza alcuna configurazione specifica dei vari PC sulla rete.